domenica 25 settembre 2011

Eggbeater

Come primo esperimento di antenna dedicata ai satelliti amatoriali ho voluto sperimentarne una che non necessiti di puntamento. Ho scelto la Eggbeater perché in prima battuta è saltata fuori più documentazione, ma anche la Lindenblad avrebbe potuto essere una buona scelta.
Sulla Eggbeater ognuno ha detto la sua, ma mi è sembrato che le considerazioni di K5OE avessero senso e mi sono ispirato a quel progetto, con alcune variazioni pratiche legate ai materiali che avevo disponibili. 
Per i loop ho impiegato anima e isolamento di del vecchio rg213, controllando la risonanza con i due anelli alimentati in parallelo (fin qui ROS < 1,5:1). Per la sezione di ritardo ed adattamento, al posto dell'introvabile rg62 ho impiegato due spezzoni 1/4 d'onda in rg58 in parallelo. Infine il balun è a bazooka sfruttando un pezzo della calza dello stesso rg213 di cui sopra.
Quindi la costruzione si appoggia ad un mix di diversi documenti che si trovano in rete: non solo K5OE, ma anche ON6WG e le interessanti spiegazioni di SV1BSX.
Funziona? Non lo so ancora. L'adattamento è peggiorato inserendo linea di ritardo e balun, ma comunque rimane sotto il 2:1. Le prove in casa (nel video sotto...con l'orientamento sbagliato) confermano un guadagno di parecchi dB sul gommino del palmare, ma ciò ha un significato limitato.
Non mi convince il ragionamento di VU2IVV, che inserisce una doppio adattamento d'impedenza, e la stessa osservazione viene fatta da I4LUI su RadioKit Lug/Ago 2011.Tuttavia mi pare che I4LUI stesso esageri nella semplificazione del progetto, giacché rimuove lo spezzone di ritardo necessario a rendere la polarizzazione circolare.
video

Nessun commento:

Posta un commento